Gallo Antonella Flavia

Vincitore Sezione Drammaturgia (seconda fascia d’età) per la IV edizione con il testo: “La favola delle cose perdute“.

Il testo è stato messo in scena nel 2004 presso il Teatro Filodrammatici di Milano con il contributo di Regione Lombardia, Culture, Identità e Autonomie della Lombardia e del Comune di Milano, Assessorato Sport e Giovani; con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio Comunale di Milano; del Ministero dell’Istruzione, dell’Università, e della Ricerca – Ufficio Scolastico per la Lombardia e della Provincia di Milano.

Interpreti: Massimiliano Corradini, Laura Mangano, Niccolò Piramidal, Gianluca Postorino.
Scene e costumi a cura di Emanuele Alfieri, Manuela Carboni, Francesca Cerbini, Cecilia Cosulich, Maria Barbara De Marco, Kyung Park (allievi del Dipartimento di Progettazione ed Arti Applicate dell’Accademia di Belle Arti di Brera) con il coordinamento del Prof. Roberto Comotti e della dott.ssa Beatrice Laurora.
Ricerca musicale: Sonia Brioschi
Tecnici audio/luce, macchinisti: Teatro Filodrammatici
Regia di Maria Gabriella Giovannelli
Produzione e Ufficio Stampa: Pro(getto)scena

 

“Eccellente e creativa l’idea di dividersi il cielo, la terra e le parole dove la metafora tiene campo procedendo fluidamente in un’atmosfera da favola un po’ trasognata. Ottimo il ritmo dei dialoghi, dei rilanci e delle battute che mantengono elevato il livello attenzionale. Qualche rara incertezza nell’uso del linguaggio non toglie al lavoro i meriti che gli fanno conferire a giudizio unanime della Giuria l’ex aequo per il Premio Ernesto Calindri 2003”.