Istituto d’Istruzione Superiore Niccolò Macchiavelli – Pioltello

Il testo: “I ragazzi sugli alberi” ha ottenuto “La Segnalazione Speciale per la Nuova Drammaturgia” alla III edizione del “Concorso Europeo per il Teatro e la Drammaturgia Tragos” – Sezione Scuole.

Il testo: “Cenci all’aria all’Università di Pavia” ha ottenuto la “Segnalazione Speciale Tragos per la  Nuova Drammaturgia” – Sezione Scuole alla  VII edizione del Concorso Europeo per il Teatro e la Drammaturgia Tragos”.

Autori: allievi della quinta Liceo Scientifico “Niccolò Machiavelli”: Cristian Aloe, Leonardo Ciuco, Simona Corno, Fabiana Crema, Dario e Santis, Francesca Lia, Claudia Magenes, Valentina Mariani, Laura Amelia Marotta, Elena Passeri, Valentina Ricco, Caterina Franca Rossi, Novella Semprini, Irene Sofia, Lorenzo Vecchia, Sara Viganò, Edoardo Voltolini con il coordinamento dei Prof. Gennaro Rega.

Seguendo un sogno verso un mondo ecologicamente migliore, alcuni ragazzi, in segno di protesta, salgono sugli alberi. In un’atmosfera magica, di sapore quasi onirico, carica di non vaghe suggestioni che richiamano Buzzati nel sogno ecologico irrompe il mondo reale: quello degli adulti, con le loro ansie, le loro ovvietà, il loro ottuso qualunquismo; e quello mass-mediatico, che finalizza all’audience ogni problema, per grave che sia.

“Per la concezione e l’impianto d’insieme, per il “setting” di scena, dove i personaggi mai individualizzati, si esprimono come il coro delle tragedie greche, per la capacità di far risaltare la forte coralità e coesione dei sei giovani ecologisti rispetto al fine primo della protesta; per il linguaggio coerente con la situazione rappresentata, la Giuria ha ritenuto il testo: ”I ragazzi sugli alberi” meritevole di ottenere la Segnalazione Speciale per la Nuova Drammaturgia – 2006” – Sezione Scuole”.

 

Autori: alunni della classe 4 A dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Niccolò Machiavelli” di Pioltello: Martino Bertola, Riccardo Bondani, Andrea Bruno, Lorenzo Cabizza, Luana Capussela, Raul Casadio, Ambra Civetta, Alessandra Costanzo, Chiara Cutrì, Chiara Noemi Di Dio, Andrea Pietro Di Maggio, Federico Giannuzzi, Paolo Letizia, Arianna Morandi Ponzini, Laura Neglia, Alessandro Orientale, Grazia Pellicanò, Francesca Porro, Stefano Protti, Alfonso Sommella, Martina Tozzi con il coordinamento dei Prof. Gennaro Rega e Gabriella Zipoli.

In un caffè della città di Pavia, due intellettuali, Antonio Scarpa e Luigi Cremani, confrontano le loro opinioni riguardo le posizioni assunte da Spallanzani e Scopoli su ciò che era accaduto al Museo di Pavia nel 1785. Spallanzani mentre era in viaggio, fu accusato dal custode del Museo di Pavia, unitamente ad alcuni suoi colleghi, di aver rubato reperti del Museo. La vicenda si concluse dopo un anno con la dimostrazione della sua completa innocenza, ma quest’ultimo si vendicò operando una beffa ai danni di un suo collega, il Prof. Scopoli, che cadde in un tranello che lo mise in ridicolo presso i suoi colleghi.

Il testo è stato letto in lettura interpretativa, con la regia di Maria Gabriella Giovannelli, nel 2007 presso il Teatro dei Filodrammatici di Milano.