Della Rocca di Candal Geri

Vincitore della VII edizione del “Concorso Europeo per il Teatro e la Drammaturgia Tragos” per la “Sezione Drammaturgia” (seconda fascia d’età anni 18-22), per il testo: “Sogno ulteriore“.

“Segnalazione Speciale Tragos per la Nuova Drammaturgia” per la VI edizione del Premio”, per il testo: “Il gentiluomo delle rose“.

E’ il racconto di un uomo che, affiancato da sua nipote, ripercorre il proprio passato attraverso un sogno. E’ una storia avvincente che una bambina ascolta e immagina con gli occhi innocenti della sua età.

Lo spettacolo è andato in scena, con la regia di Maria Gabriella Giovannelli, nel 2007 in occasione della “Festa del Teatro a Milano”, organizzata dall’AGIS, presso il Teatro San Fedele con il contributo di Regione Lombardia, Culture, Identità e Autonomie della Lombardia; con il contributo del Comune di Milano, Assessorato Tempi Libero; con il Patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Ufficio Scolastico per la Lombardia e con il Patrocinio della Provincia di Milano.

La messa in scena ha visto la partecipazione straordinaria del balletto classico Liliana Cosi – Marinel Stefanescu con le performance di Clara Ventura e Alexander Serov in “Ricordo” su musica di Fryderyk Chopin e “Notturno”.

Interpreti: Marco Bruto e Laura Mangano
Scene e costumi a cura di: Giada Masi, Irene Scalzi, Anna Sances (allieve del Dipartimento di Progettazione ed Arti Applicate dell’Accademia di Belle Arti di Brera) con il coordinamento del Prof. Roberto Comotti e della dott.ssa Beatrice Laurora.
Coreografie di Marinel Stefanescu
Studio luci a cura di Enrico Redaelli
Regia di Maria Gabriella Giovannelli
Ufficio Stampa: Mediawatch Osservatorio Giornalistico
Produzione: Pro(getto)scena

 

 

“Per l’originalità del soggetto, per la capacità di mantenere fino alla fine del testo l’interesse sul mistero che lega il protagonista al contesto che lo circonda e per l’uso di un linguaggio efficace e consono alla situazione, la Giuria ha decretato il testo: “Il gentiluomo delle rose” meritevole di ottenere la “Segnalazione Speciale Tragos per la Nuova Drammaturgia” per la VI edizione del Premio.”